Link building e generazione di backlinks

Link building e generazione di backlinks

Indice dei contenuti

SIGNIFICATO DI LINK BUILDIND E BACKLINK

La link building è una delle migliori tecniche SEO e il suo scopo è quello di aumentare il numero e la qualità dei link in ingresso a un sito web chiamati backlink. Questa è una delle attività più importanti per consentire a un sito web di raggiungere le prime posizioni nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca come Google. I backlinks non sono altro che link in entrata nel tuo sito web da un sito esterno, sono molto importanti perché vengono considerati dai motori di ricerca come un “voto di fiducia” da parte di un sito web verso il tuo.

Nello specifico Google premia i siti web virtuosi in tal senso: maggiori saranno i backlinks nel sito web e maggiore sarà la sua autorità e di conseguenza il page rank migliorerà sensibilmente. 

Sottolineiamo il fatto che questa è una tecnica da usare con moderazione per evitare penalizzazioni da parte dei motori di ricerca. I backlinks devono provenire da siti autorevoli e devono crescere di numero nel tempo con un andamento regolare (una delle situazioni in cui si viene penalizzati è ad esempio una crescita anomala, picchi di backlinks ricevuti in un breve lasso di tempo).

Una delle strategie che si possono adottare per accrescere il numero di backlinks è quella di creare contenuti di qualità, questo porta spesso al ricevere link in entrata in maniera spontanea.

Abbiamo preparato un articolo che spiega le tecniche di link building. Qui di seguito invece vediamo i più efficaci tipi di backlinks.

13 TIPI DI BACKLINK EFFICACI

Abbiamo inserito i migliori tipi di backlinks nell’ordine in cui dovrebbero essere implementati un una strategia di link building efficace, considera questo elenco la tua mini guida alla link building per siti web:

  • Backlink editoriali:

Sono link in ingresso al tuo sito web provenienti da siti esterni. Non sono ne acquistati ne richiesti ma semplicemente ottenuti grazie alla qualità dei contenuti che pubblichi utilizzando tecniche di content marketing efficaci. Quando il proprietario o il content creator di un sito esterno vedono un tuo contenuto e ne apprezzano la qualità e il valore, tendono a linkare il tuo contenuto nei loro articoli.

Pubblicare contenuti di qualità e che danno valore agli utenti sono i fondamentali per ottenere backlinks di questo tipo.

  • Backlink guest post:

L’utilizzo dei guest post è una strategia ottimale per guadagnare backlinks: si tratta di creare contenuti di qualità che saranno poi pubblicati su siti web esterni. 

Spesso i guest post sono utilizzati per manipolare il page rank dei siti web utilizzando tecniche che violano le linee guida per i webmaster di Google. Per ovviare a questo problema dovrai non solo trovare siti web autorevoli, pertinenti al tuo settore e agli argomenti che tratti nel tuo sito web ma anche prestare molta attenzione a creare contenuti di altissima qualità. 

Non abusare di questa tecnica, collabora solamente con siti web autorevoli e crea contenuti di valore: in questo modo non solo eviterai penalizzazioni ma migliorerai l’autorità del tuo sito web, il posizionamento sui motori di ricerca e conseguentemente maggiore traffico in entrata.

  • Backlink da web directory:

Sono il modo più semplice di far sapere a Google e ai motori di ricerca che il tuo sito esiste. Otterrai backlinks semplicemente segnalando il tuo sito alle web directory che lo inseriranno all’interno dei loro elenchi in apposite categorie.

Esistono moltissime web directory sia a livello locale che a livello nazionale o internazionale. Scegli quelle che fanno al caso tuo sempre prestando attenzione alla loro qualità, affidabilità e autorità.

  • Backlink dai webinar:

Sulla falsariga dei backlink editoriali, anche questi si basano sulla qualità dei contenuti in modo che possano essere apprezzati alla condivisione sui propri siti web e alla generazione di backlinks.

Creare un webinar con contenuti di qualità e di valore ti permetterà non solo di guadagnare autorevolezza online con i tuoi visitatori ma anche di essere visto da brand che si collegheranno ad esso ritenendolo una risorsa e generando quindi backlinks utili per te. Spesso si utilizza la tecnica del guest post anche con i webinar (e valgono le regole dette in precedenza).

  • Backlink da strumenti gratuiti:

Un altro modo per ottener backlinks è implementare nel tuo sito web uno strumento gratuito (come ad esempio un calcolatore online). Se questo strumento è realmente utile i siti lo linkeranno e tu otterrai backlinks e di conseguenza maggiore traffico sul tuo sito web.

Se nel tuo sito web offri già uno strumento a pagamento o sotto abbonamento, ti consigliamo di crearne anche una versione gratuita con funzionalità limitate in grado di far provare il servizio alle persone che, se convinte dalla sua utilità, potranno decidere ci acquistare la versione a pagamento. Un bell’esempio in tal senso è il Backlink Checker di Ahrefs.

Nel momento in cui avrai creato il tuo tool gratuito consigliamo di promuoverlo sia sui canali social sia sulle altre piattaforme pertinenti agli argomenti che tratti nel tuo sito web.

  • Backlink di sponsorizzazione:

Sponsorizzare un evento, una manifestazione o un’iniziativa benefica ti permetterà di ottenere backlinks dagli organizzatori di ciò che stai sponsorizzando. Questo aiuta anche sia lato SEO che come strategia per aumentare il numero di utenti che puoi raggiungere.

Inizialmente devi scegliere un evento che vuoi sponsorizzare e contattare gli organizzatori per discutere i dettagli della sponsorizzazione. Trovato un accordo il tuo brand sarà menzionato sia durante l’evento che nei social media dell’organizzatore. Da questo riceverai anche i backlinks in grado non solo di far conoscere il tuo brand a più persone e aumentare il traffico in entrata sul tuo sito web ma anche di aumentare l’affidabilità e l’autorevolezza del tuo sito web agli occhi dei motori di ricerca che ti premieranno con posizioni migliori.

  • Backlink da ego baiting:

L’ego baiting una tecnica che punta principalmente all’ottenimento di backlink (ma anche condivisioni, commenti e click) da parte del blogger o del sito web che è stato menzionato nel contenuto che hai pubblicato. In parole semplici: scrivi un articolo su un determinato argomento citando all’interno il blogger o il sito web dal quale vuoi ricevere un backlink, una condivisione o un post di risposta.

Oltre alla creazione di articoli e post come abbiamo appena visto, un altro esempio sono le interviste. Realizzare un’intervista a un leader del tuo settore farà si che questo condivida l’intervista sulle proprie pagine social dandoti una visibilità enorme. Il vantaggio è anche che spesso da queste tecniche nascono proficue collaborazioni.

Ultimo esempio sono i cosiddetti listicles (elenchi), ad esempio contenuti come “i 3 migliori SEO tool sul mercato” oppure “i 5 SEO specialist da seguire”. Creando questi elenchi sarai sicuramente notato dai siti web e professionisti che hai citato che a loro volta condivideranno il contenuto dandoti grande visibilità.

  • Backlink da risorse:

Creare e pubblicare guide, elenchi e articoli informativi in cui inserire link ad altri siti che ritieni rilevanti è un altra tecnica che aiuta molto in termini di generazione backlink e posizionamento sui motori di ricerca.

L’obiettivo è quello di creare contenuti in grado di aiutare i lettori e che siano di valore, elenchi come “10 migliori SEO tool gratuiti” sono estremamente efficaci nel far si che altri siti web si colleghino al tuo (oltre a quelli che hai citato nel tuo articolo).

Rispondere in modo completo e approfondito a domante e problemi degli utenti è il modo migliore per generare contenuti in grado non solo di soddisfare i visitatori ma anche di ricevere backlinks da altri siti web. Le guide e gli elenchi sono i più facili da leggere per il lettore e ti permetteranno di aggiungere molti link a siti esterni.

  • Backlink badge:

Questa è una tecnica leggermente più complicata. Si tratta di implementare un programma di badge all’interno del tuo sito web in modo da premiare i brand con cui collabori che saranno lieti di pubblicare sul loro sito web il tuo badge e generando così un utilissimo backlink collegandosi a te.

Un esempio è il badge di SemRush “Certified Agency Partner” il quale viene fieramente mostrato dalle agenzie che lo hanno ottenuto ma che rimanda anche direttamente al sito di SemRush. L’utilizzo di badge non solo genera backlinks ma diventa un “timbro di qualità” in grado di farti guadagnare la fiducia degli utenti.

Crea quindi un elenco dei professionisti e aziende con cui collabori e proponi loro di inserire il tuo badge all’interno dei loro siti web, otterrai backlinks e ottimizzerai il tuo sito lato SEO.

  • Backlinks da commenti in blog e forum:

Tecnica da utilizzare con grande moderazione per evitare di finire penalizzati per spam. Consiste nel commentare in blog di qualità o forum pertinenti alla tua attività aggiungendo anche il link al tuo sito web per far si che chi legge il commento possa visitare il tuo sito web.

Ovviamente il commento deve essere utile, pertinente e deve aggiungere valore in modo tale da suscitare interesse negli utenti in modo che non venga visto come una forzatura.

Ribadiamo l’importanza di prestare attenzione all’utilizzo di questa tecnica, scegli pochi blog e forum di qualità e pertinenti alla tua attività, limitati a un commento nel contenuto che ti interessa e così eviterai spam e tutti i danni che ne conseguono.

  • Backlink dai profili:

Uno dei più semplici ma anche dei più efficaci. Dopo aver creato le pagine aziendali sui social network inserisci sempre il link al tuo sito web. (Questo è valido anche per tutte le altre piattaforme, soprattutto quelle specifiche e di nicchia).

Questa è una delle tecniche usate per l’ottimizzazione dei siti web off-site. Grazie all’utilizzo di questa tecnica potrai raggiungere molti più utenti e facilitare la loro visita al tuo sito web generando molto traffico in entrata e quindi aumentando i potenziali clienti.

  • Backlink reciproci:

Si basano sulla collaborazione con altri blogger o siti web e consistono nello scambio vicendevole di link ai rispettivi siti web. Questa è una formula win-win dove entrambi gli attori in gioco vincono la generazione del backlink e l’aumento ti traffico sul proprio sito web.

Controlla sempre l’affidabilità del sito web con cui vuoi stringere questo tipo di collaborazione, ricevere backlinks da siti di dubbia validità o con autorità bassa non ti aiuterà nell’ottimizzazione SEO.

Sebbene non abbiano più il valore di un tempo in termini di page rank nella SERP a causa delle modifiche effettuate sugli algoritmi dei motori di ricerca, collaborare con i leader del tuo settore porterà sempre un enorme beneficio sia in termini di visite al tuo sito web che di miglioramento dell’ottimizzazione SEO.

Un altro vantaggio dell’utilizzo di questa tecnica è quello di poter creare relazioni con le persone che stanno dietro ai blog e ai siti web, permettendoti così di poter creare in futuro collaborazioni e partnership profittevoli.

  • Backlink da partner commerciali

Andando avanti nel tempo avrai svariati partner commerciali e a questi, se si è instaurato un ottimo rapporto di fiducia, potrai chiedere di inserire un link (che rimanda al tuo sito web) nei propri siti web o pagine social. 

Spesso è usato questa strategia: quando un partner commerciale sta per pubblicare un contenuto, puoi offrire il tuo supporto per revisionarlo, ottimizzarlo, aggiungere valore ed eliminare gli errori. Facendo questo saranno molto più propensi generare un backlink che saprai di aver guadagnato onestamente.

CONSIGLI UTILI PER GENERARE BACKLINKS VALIDI E DURATURI

Partiamo da ciò che è meglio non fare: acquistare backlink (soprattutto in blocco) e affidarsi a PBN (Private Blog Network) sono tecniche che consentono di avere risultati immediati ma che con il tempo, solitamente entro i sei mesi, vengono scoperte dai motori di ricerca che ritenendole violazioni delle linee guida per i webmaster penalizzeranno il sito web creando danni ingenti al tuo business. Infatti è vietato aggirare gli algoritmi dei motori di ricerca per ottenere posizionamenti migliori nelle SERP.

Altro punto di attenzione è assicurarsi che i link che rimandano al tuo sito web (backlinks) siano di tipo “dofollow” e non “nofollow“. Capita spesso che chi inserisce un link a un sito web esterno inserisca il tag nofollow e questo comporta il non ottenere benefici sostanziali in termini di ottimizzazione SEO e miglioramento del posizionamento nelle SERP.

Seguire la nostra mini-guida che abbiamo analizzato poco fa è un ottimo modo per iniziare a creare un’ottima strategia di link building che sarà duratura nel tempo e ti proteggerà da penalizzazioni e rischi. Sappiamo bene che la link building non è un’attività semplice e se vuoi un web partner in grado di gestirla al meglio per te ti consigliamo di affidarti ai servizi di link building e generazione backlinks di Labseven. Da anni mettiamo al servizio dei clienti la nostra professionalità e la garanzia di utilizzare le migliori e più avanzate tecniche disponibili.

Che stai aspettando? Compila il form o contattaci tramite email a [email protected]

lorenzo matarazzo

Lorenzo Matarazzo

CEO & Founder
Labseven.it

Ciao, sono Lorenzo Matarazzo: web designer, consulente SEO – SEM e fondatore di Labseven, una web agency che si occupa di digital marketing e web design. 

Il nostro obiettivo è aiutare professionisti e aziende a raggiungere i propri obiettivi di business sfruttando il web per trovare nuovi clienti. Per me e il mio team sarebbe un onore poter aiutare anche te, compila il form contatti e condividi con noi i tuoi progetti.

Labseven
Web Agency

FAI DECOLLARE IL TUO BUSINESS

✅ Realizzazione Siti Web

✅ E-commerce personalizzati

✅ Servizi SEO, SEM e Digital Marketing

✅ Restyling e Assistenza Siti Web

Potrebbero interessarti:

Labseven
Web Agency

FAI DECOLLARE IL TUO BUSINESS